Curriculum Vitae

Primo Violino di Spalla della Fondazione Teatro Lirico di Cagliari dal 2009, comincia lo studio del violino sotto la guida di Paolo Marascia,
proseguendo poi con George Mönche, Igor Volochine, Felice Cusano e Sergey Krylov. A diciassette anni vince il secondo premio alla rassegna nazionale violinisti “Mario Benvenuti” del “Premio Città di Vittorio Veneto” e l’anno seguente si diploma in violino con il massimo dei voti presso il Conservatorio Statale di Musica “Giovanni Pierluigi da Palestrina” di Cagliari.
Perfeziona i suoi studi seguendo masterclass con Nicolas Chumachenco e Thomas Brandis ed entra presto a far parte dei corsi per professori d’orchestra dell’Orchestra Giovanile Italiana, ricoprendo il ruolo di Primo Violino di spalla per due anni. Contemporaneamente, studia quartetto e musica da camera con Piero Farulli. E’ risultato vincitore di tre concorsi internazionali, come primo idoneo per violino di fila, alle Fondazioni: Arturo Toscanini di Parma, Teatro Lirico di Cagliari, Haydn di Bolzano e Trento.

Ha collaborato con varie orchestre: Sinfonica Nazionale della RAI di Torino, I Pomeriggi Musicali di Milano, Filarmonica Toscanini di Parma, Teatro Carlo Felice di Genova (Primo Violino dei secondi, Concertino dei primi violini), Galilei di Firenze (Primo Violino di Spalla, per i corsi di direzione d’orchestra di Carlo Maria Giulini), Sinfonica Haydn di Bolzano e Trento, Orchestra Sinfonica Siciliana (Primo Violino dei secondi). Negli corso degli anni è stato invitato in qualità di Primo violino di Spalla da orchestre quali: Orchestra del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, Orchestra del Teatro Petruzzelli di Bari, Orchestra Filarmonica Arturo Toscanini, Orchestra del Teatro Verdi di Salerno.

Ha suonato sotto la guida di importanti direttori d’orchestra, fra cui: Carlo Maria Giulini, Yuri Ahronovich, Lorin Maazel, Frans Brüggen, Donato Renzetti, Gianluigi Gelmetti, Ton Koopman, Trevor Pinnock. Christhofer Hogwood, Daniele Gatti, Maurizio Benini, Marko Letonya.

Nell’ambito cameristico ha collaborato con prestigiosi musicisti fra cui: Sergej Krylov, Hans-Jörg Schellenberger, Pierre Goy, Eric Sielberger, Giuseppe Gullotta.

Dal 2014 è il violinista dei Novafonic Quartet, formazione costituita da solisti e prime parti di importanti orchestre, proponendo un repertorio contemporaneo d’ispirazione piazzolliana e jazz.

Tiene regolarmente Masterclasses di perfezionamento.

Ha suonato in Francia, Germania, Svizzera, Spagna, Inghilterra, Romania, Olanda, Austria, Stati Uniti.

Di recente ha debuttato in qualità di solista presso la prestigiosa Carnegie Hall di New York, suonando il triplo concerto di Beethoven.

Ha inciso per la casa discografica KNS Classical, con i Novafonic Quartet e in duo con il pianista Giuseppe Gullotta.

Suona un violino modello Guarneri “Le Duc” costruito da Philippe Girardin nel 2019.

Progetti e dischi

Il nuovo progetto Revirado
Image
Era da tanto tempo che desideravo realizzare un progetto esclusivamente dedicato a questo autore e durante una serie di concerti, la scorsa estate, trovai la persona che cercavo per realizzarlo: Giuseppe Gullotta, pianista dalle fantastiche doti, con il quale riconobbi immediatamente una affinità di intenti musicali oltre ad una grande passione condivisa per la musica di Piazzolla.

Da questo incontro è nato Revirado, il nostro primo progetto discografico.

Il progetto Novafonic
Image
Dal 2014 suona inoltre stabilmente con il Novafonic Quartet, formazione costituita da solisti e prime parti di importanti orchestre, con cui propone un repertorio contemporaneo d’ispirazione piazzolliana e jazz.

Ultimi video